Incentivi per ristoranti, pasticcerie e gelaterie per acquisto di beni strumentali

da | Lug 12, 2022 | Bandi e agevolazioni, News

Nuove agevolazioni per imprese di ristorazione con somministrazione, pasticcerie e gelaterie

Il 4 luglio scorso è stato firmato dal Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Stefano Patuanelli, il decreto attuativo che definisce i criteri per la concessione del “Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano“.

Il nuovo Fondo, finalizzato a promuovere e sostenere le eccellenze della ristorazione e della pasticceria italiana, ha una dotazione finanziaria pari a complessivi 56 milioni di euro, di cui 25 milioni di euro per il 2022 e 31 milioni euro per il 2023, a valere sulla Legge di Bilancio.

Di seguito le principali informazioni sui requisiti dei possibili richiedenti, sulle spese ammissibili e sull’agevolazione prevista.

Beneficiari

I beneficiari sono le imprese di ristorazione con somministrazione (ateco 56.10.11), le pasticcerie e le gelaterie (ateco 56.10.30 e 10.71.20), con i seguenti requisiti alternativi:

  • Imprese iscritte da almeno 10 anni al Registro delle Imprese, prendendo come riferimento il dato riportato nella visura camerale, oppure
  • Imprese che, nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto, hanno acquistato determinate tipologie di prodotti, ovvero: prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI (Sistema di qualità nazionale di produzione integrata), SQNZ (Sistema di qualità nazionale zootecnica) e prodotti biologici. Per la ristorazione la quota stabilita è fissata al 25% degli acquisti totali, per la pasticceria e la gelateria al 5%.

I richiedenti inoltre devono essere iscritti presso INPS o INAIL e avere una posizione contributiva regolare, così come risultante dal documento unico di regolarità contributiva (DURC).

Spese ammissibili

Sarà agevolato l’acquisto di macchinari professionali e di altri beni strumentali durevoli innovativi, da effettuarsi dopo la presentazione della domanda.

I beni acquistati devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno tre anni dalla data di concessione del contributo.

Agevolazione

Si tratta di agevolazioni fino al 70% dell’investimento complessivo, per un massimo di 30.000,00 euro per singola impresa, che verranno concessi nel rispetto dell’ordine cronologico della presentazione delle domande di contributo.

Si attendono ora i dettagli della misura e le informazioni relative all’effettiva operatività della stessa.

Per qualsiasi novità sulle agevolazioni per le imprese, puoi iscriverti alla nostra newsletter tramite la pagina Contatti.

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulla pubblicazione di bandi a fondo perduto e su tutte le novità utili per la tua impresa?

Iscrizione avvenuta correttamente