Bando start-up: contributi alle nuove imprese del Veneto

,
bando a fondo perduto per le start-up in veneto

La Regione Veneto supporta gli investimenti per la creazione di start-up

Con il bando Erogazione di contributi alle nuove imprese, la Regione Veneto intende promuovere l’avvio, l’insediamento e lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo e di generare nuove opportunità occupazionali.

La finalità del bando, dunque, è promuovere l’imprenditorialità nel Veneto facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e aiutando la formazione di nuove imprese del territorio.

Beneficiari

PMI e loro Consorzi, regolarmente iscritte al Registro delle Imprese, istituito presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura competente per territorio, da non più di 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda;

professionisti non costituiti in società regolarmente iscritte al Registro Imprese, iscritti agli ordini professionali oppure aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal MiSE. I professionisti, non costituiti in società, possono partecipare anche in forma di associazione professionale (studio associato). L’attività professionale deve essere iniziata da non più di 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda.

L’unità operativa in cui si realizza il progetto imprenditoriale deve trovarsi in Veneto.

Spese ammissibili

Sono ammesse a sostegno le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali necessari all’avvio, all’insediamento e allo sviluppo della start-up:

  • macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature ed arredi nuovi di fabbrica (incluse anche le relative spese di trasporto ed installazione presso l’unità operativa in cui si realizza il progetto);
  • opere edili/murarie e di impiantistica;
  • spese di progettazione, direzioni lavori e collaudo connesse alle opere edili/murarie
  • spese notarili di costituzione della società o dell’associazione di professionisti;
  • mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, ad esclusivo uso aziendale (con l’esclusione delle autovetture);
  • consulenze specialistiche per l’accompagnamento/tutoraggio del beneficiario nella fase di realizzazione del progetto imprenditoriale ammesso all’agevolazione;
  • programmi informatici.

Agevolazione finanziaria

L’agevolazione, nella modalità di contributo a fondo perduto, è pari al 50% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto:

  • nel limite massimo di euro 75.000,00 corrispondenti ad una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore ad euro 150.000,00;
  • nel limite minimo di euro 10.000,00 corrispondenti ad una spesa rendicontata ammissibile pari ad euro 20.000,00.

La domanda potrà essere presentata a partire dalle ore 10.00 del giorno lunedì 30 ottobre 2017, fino alle ore 18.00 del giorno lunedì 16 novembre 2017.

Avranno priorità i progetti presentati da imprese a prevalente partecipazione femminile, da imprese giovanili o da imprese con presenza rilevante di persone svantaggiate.

HospitalityTeam offre un servizio di consulenza per la verifica dei requisiti, la redazione del progetto e la presentazione della domanda di sostegno alla Regione.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul presente bando o sul servizio offerto dal nostro team, puoi contattarci lasciando un commento all’articolo, tramite messaggio dal nostro modulo contatti o al numero 366 5224792 (Avv.to Daniela Dall’Igna).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *