Cosa bolle in pentola? Bandi 2018 per il turismo

,
cosa bolle in pentola agevolazioni per il turismo

Bandi POR-FESR 2014-2020 turismo 2018

Nuovi bandi regionali POR-FESR per l’anno prossimo: quali agevolazioni ci sono per le imprese turistiche del Veneto?

Continua l’interessante panoramica dei contributi regionali rivolti al turismo per la riqualificazione delle imprese ricettive: anche per il 2018 la Regione Veneto mette a disposizione degli imprenditori del settore turismo importanti strumenti per il proprio riposizionamento competitivo.

Secondo il cronoprogramma POR-FESR pubblicato dalla Regione Veneto, nel 2018 usciranno due interessanti bandi dell’azione “Competitività dei sistemi produttivi” rivolti alle imprese turistiche, sia già avviate che start up:

  • Attivazione di imprese anche complementari al settore turistico tradizionale (secondo e ultimo bando);
  • Investimenti innovativi nel sistema ricettivo turistico (secondo bando, l’ultimo è in previsione per il 2019).

Non ci sono ancora informazioni precise sugli interventi e le spese ammissibili, ma immaginiamo che verranno confermati i criteri già richiesti in quelli precedentemente chiusi, di cui riportiamo una breve sintesi. Appena disponibili, pubblicheremo ulteriori dettagli sui prossimi bandi.

Bando “attivazione di imprese anche complementari al settore turistico tradizionale“ (start up)

Finalità del bando: promuovere e sostenere l’attivazione di nuove imprese, anche complementari al settore turistico tradizionale, per la realizzazione di prodotti turistici nuovi rispetto al contesto, intendendo con ciò l’adeguatezza dell’innovazione o della soluzione che si vuole promuovere rispetto al problema individuato. Si farà particolare riferimento alla costruzione dell’offerta del cicloturismo e del turismo enogastronomico, ma saranno considerati anche segmenti turistici innovativi del contesto e che siano in grado di:

  • Valorizzare particolari attrattori culturali e naturali del territorio;
  • Favorire il riposizionamento differenziato di destinazioni turistiche venete a maggior rischio stagnazione/declino;
  • Valorizzare escursioni ed itinerari cicloturistici;
  • Integrare il turismo con altre filiere produttive.

Soggetti ammissibili

  • PMI iscritte al Registro delle Imprese da non più di 12 mesi antecedenti alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda;
  • Professionisti la cui attività non sia iniziata più di 12 mesi dalla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda.

Spese ammissibili

  • Acquisto di beni e servizi funzionali alla creazione e sviluppo del prodotto turistico;
  • Interventi edilizi;
  • Consulenza e assistenza tecnico-specialistica prestate da soggetti esterni all’impresa;
  • Promozione e commercializzazione;
  • Fideiussione fornita da una banca o altri istituti finanziari;
  • Spese di costituzione della società.

Alcune spese presentano soglie di ammissibilità.

Agevolazione finanziaria

Contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto.

Bando “investimenti innovativi nel sistema ricettivo turistico“ (imprese già avviate)

Finalità del bando: promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva, in modo da consentire nel complesso la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa. Con tale bando, la Regione intende pertanto:

  • Assicurare una continuità nel processo di ammodernamento in ottica di sviluppo turistico sostenibile
  • Favorire l’introduzione dell’innovazione nelle imprese, con particolare riguardo alla produzione di nuovi e migliori servizi al turista, per riposizionare le imprese e determinare l’incremento dei flussi turistici nella destinazione;
  • Promuovere un’efficiente organizzazione dell’offerta attraverso il potenziamento dell’integrazione tra i diversi segmenti della ricettività turistica, nell’ambito del miglioramento dell’accoglienza della destinazione.

Soggetti ammissibili

  • Strutture ricettive alberghiere (alberghi o hotel, villaggialbergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi);
  • Strutture ricettive all’aperto (villaggi turistici, campeggi);
  • Strutture ricettive complementari (alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfast).

Tali soggetti devono essere regolarmente iscritti nel registro delle imprese o al R.E.A. e attive presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, competente per territorio.

Spese ammissibili

  • Opere edili/murarie e di impiantistica;
  • Strumenti tecnologici (anche dotazioni informatiche hardware e software);
  • Progettazione, collaudo e direzioni lavori;
  • Attrezzature, macchinari e arredi;
  • Spese connesse all’ottenimento di certificazioni di qualità, sicurezza, ambientali o energetiche;
  • Spese relative alla fidejussione bancaria in caso di erogazione del sostegno tramite anticipo;
  • Diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.

Alcune spese presentano soglie di ammissibilità.

Agevolazione finanziaria

Contributo a fondo perduto pari al 30% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto, in caso del regime di aiuti de minimis (con aiuto massimo di € 200.000).

In caso di regime di aiuti compatibili con il mercato interno, il contributo è pari al 20% per le micro e piccole imprese, e al 10% per le medie imprese.

L’occasione è favorevole per nuovi interventi

Segnaliamo che alcuni nostri clienti, che hanno partecipato allo stesso bando di quest’anno con esito positivo, nei propri progetti hanno presentato interventi di rifacimento e costruzione di piscine e zone welness, rifacimento di interi piani con arredamento camere, sopraelevazione, rifacimento facciate esterne, interventi di efficientamento energetico, e molto altro per la riqualificazione della struttura.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattare direttamente il nostro referente per i bandi Daniela al numero  366 5224792 o inviandoci un messaggio dal nostro modulo contatti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.