decreto agosto, Decreto Agosto: le misure per il settore turismo, Hospitality Team, Hospitality Team

Decreto Agosto: le misure per il settore turismo

da | Set 7, 2020 | Bandi e agevolazioni, News

Il “pacchetto turismo” previsto dal Decreto Agosto: le agevolazioni per le imprese turistiche

È di oltre 3 miliardi di euro il valore delle misure approvate lo scorso mese dal Consiglio dei Ministri con il Decreto Agosto a sostegno di turismo e cultura, due settori strategici dell’economia nazionale che, insieme, determinano più del 12% del Pil.

Sottolinea il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Franceschini “Tutte le filiere dell’economia italiana stanno soffrendo duramente, ma i settori del turismo e della cultura stanno pagando maggiormente le conseguenze dell’emergenza sanitaria anche in questa fase di ripartenza”.

E prosegue “È giusto pertanto che il governo sia intervenuto con misure ingenti, pari a oltre il 10% del valore del provvedimento, per rafforzare ed estendere molti degli interventi emergenziali dei precedenti decreti, e per introdurre nuove misure significative per preparare la ripresa”.

In questo articolo ci soffermiamo in particolare sul “pacchetto turismo”: ecco i principali provvedimenti a sostegno di strutture ricettive, agenzie di viaggio, stabilimenti balneari/termali e imprese turistiche in genere.

Partiamo da contributi e crediti d’imposta
Tax credit riqualificazione strutture ricettive

Il credito d’imposta per il miglioramento delle strutture ricettive al 65%, viene rifinanziato con 180 milioni di euro ed esteso anche ai campeggi. Per ulteriori informazioni, consulta il nostro articolo dedicato al tax credit.

Tax credit affitti

Il credito d’imposta del 60% per gli affitti degli immobili delle imprese turistiche viene esteso al settore termale e prorogato di un mese.

Il tax credit si applica alle imprese turistiche con un fatturato fino a 5 milioni di euro e agli alberghi, agenzie di viaggio e tour operator senza limiti di fatturato.

Possono richiederlo le imprese che hanno avuto perdite di oltre il 50%.

Città d’arte

È previsto un contributo a fondo perduto per le attività commerciali aperte al pubblico nei centri storici, per i taxi e gli NCC dei Comuni capoluogo di provincia o di città metropolitane che, rispettivamente, hanno registrato presenze turistiche straniere in numero pari a tre volte e una volta superiore a quello dei residenti.

Possono ricevere il contributo le attività che, al mese di giugno 2020, hanno un fatturato e corrispettivi inferiori a un terzo rispetto a quelli del giugno 2019.

Bonus filiera ristorazione

Per aiutare i ristoratori e la filiera agro-alimentare italiana, è stato pensato un contributo a fondo perduto per l’acquisto di prodotti che appartengono alla filiera agricola e alimentare del territorio, come ad esempio alimenti DOP, IGP e prodotti vinicoli.

Agenzie di viaggio, tour operator e guide

Il fondo emergenze per sostenere le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito perdite a causa dell’emergenza sanitaria è stato decuplicato ed esteso alle guide e agli accompagnatori turistici.

Esoneri e sgravi contributivi
No IMU per il settore turistico

È prevista l’esenzione della seconda rata IMU 2020 per immobili di strutture ricettive, fiere e congressi; stabilimenti balneari e termali; discoteche.

Tavolini bar e ristoranti

Per promuovere la ripresa delle attività in sicurezza e favorire i consumi all’esterno, viene prorogato fino al 31/12/2020 l’esonero dal pagamento della tassa di occupazione di spazi e aree pubbliche (Tosap/Cosap) per le imprese di pubblico esercizio.

Fino alla stessa data è sospeso il regime di autorizzazioni delle soprintendenze.

Concessioni balneari
  • Abolizione del canone OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare) per le pertinenze;
  • Equiparazione delle concessioni lacuali e fluviali a quelle marittime;
  • Definizione agevolata dei contenziosi.
Sospensione rate mutui

Proroga al 31/03/2021 del pagamento delle rate dei mutui in scadenza al 30/09/2020.

Sgravi contributivi sul costo del personale

Decontribuzione al 100% dei costi per personale delle imprese turistiche che:

  • Viene assunto a tempo indeterminato (6 mesi di decontribuzione);
  • Viene assunto a tempo determinato/stagionale (3 mesi di decontribuzione);
  • Rientra in servizio dalla cassa integrazione (4 mesi di decontribuzione).

In attesa di ulteriori novità dal Ministero riguardanti le misure del Decreto Agosto, in particolare per quanto riguarda le modalità di richiesta del tax credit per la riqualificazione delle strutture ricettive, continua a seguirci!

Puoi iscriverti alla nostra newsletter mensile, per rimanere aggiornato sulla pubblicazione di nuovi bandi e agevolazioni, e su tutte le novità più interessanti per le imprese.

Scopri quali sono le agevolazioni attive al momento Il nostro servizio di finanza agevolata

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulla pubblicazione di bandi a fondo perduto e su tutte le novità utili per la tua impresa?

Iscrizione avvenuta con successo!