Contributo, Contributo a fondo perduto a sostegno delle strutture ricettive del Veneto, Hospitality Team, Hospitality Team

Contributo a fondo perduto a sostegno delle strutture ricettive del Veneto

da | Set 22, 2020 | Bandi e agevolazioni, News

Contributo per l’acquisto di dotazioni e servizi che favoriscano la ripresa della domanda turistica

La Regione Veneto ha appena pubblicato due nuovi bandi, con dotazione finanziaria totale pari a 6 milioni di euro, a sostegno delle PMI turistico-ricettive che hanno sostenuto, o debbano sostenere, interventi per adeguare le proprie strutture al rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, e/o per favorirne la rigenerazione e il riposizionamento.

Le PMI ricettive potranno quindi richiedere, tra ottobre e novembre 2020, un contributo a fondo perduto per macchinari e dotazioni per l’igienizzazione, servizi di pulizia, materiali di igienizzazione, dispositivi di protezione individuali, acquisto/consulenza relativi a hardware e software per videoconferenze e telelavoro, soluzioni tecnologiche digitali, aggiornamento del sito web, e altre tipologie di spesa.

Entrambi i bandi ammettono spese sostenute tra il 1 marzo 2020 e metà agosto 2021.

Di seguito tutti i dettagli.

Bando per l’adeguamento delle strutture al rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie
Contributo

Il contributo a fondo perduto, erogato in regime “de minimis”, è pari al 70% della spesa ritenuta ammissibile, ed arriva fino ad euro 14.000, a fronte di un intervento di importo massimo pari ad euro 20.000.

Spese ammissibili

Le spese ammesse da tale bando riguardano l’installazione di macchinari, l’acquisto di dotazioni e la fornitura di servizi, in particolare:

  • Macchinari e dotazioni per sanificazione e igienizzazione (ad esempio lampade UV, macchine ad ozono, termoventilatori, ecc);
  • Interventi da parte di ditte specializzate per attività di pulizia e sanificazione della struttura e degli impianti ad aria condizionata;
  • Bagni chimici separati;
  • Distanziatori e strumenti di protezione per offerta ristorativa;
  • Dotazioni e presidi medico-sanitari e di primo soccorso;
  • Materiali di igienizzazione e DPI per personale e clienti.
Bando con voucher per gli investimenti innovativi in ambito digitale
Contributo

Il voucher ha un importo minimo di euro 2.000 e massimo di euro 6.000, e copre il 100% delle spese ritenute ammissibili. Viene concesso in regime “de minimis”.

Spese ammissibili

Il bando ammette le seguenti tipologie di spesa:

  • Interventi innovativi per attività di acquisto/consulenza relativi a: hardware/software per videoconferenze, sistemi e soluzioni per smartworking e telelavoro, soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. CRM), incluse le tecnologie di tracciamento (es. RFID, barcode); sistemi di pagamento mobile o via internet, altre tecnologie innovative;
  • Soluzioni tecnologiche digitali (come app o beacon), per favorire forme di distanziamento sociale, dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza da Covid-19;
  • Aggiornamento del sito web alle principali lingue degli ospiti della destinazione turistica e/o adeguamento a standard di sicurezza, interoperabilità e accessibilità, ovvero senza barriere architettoniche informatiche, che consentono quindi l’accesso ai servizi anche a coloro che sono affetti da disabilità;
  • Software di performance su occupazione posti letto/camere, ADR, REVPAR, obbligatori per le strutture ricettive alberghiere e le strutture ricettive all’aperto;
  • Software per la trasmissione contestuale di dati relativi alla statistica turistica, ai dati di PS relativi agli ospiti e i dati riguardanti l’imposta di soggiorno, obbligatori per le strutture ricettive complementari e le strutture ricettive in ambienti naturali;
  • Assistenza tecnica per l’utilizzo dei software di cui ai due punti precedenti, o per l’utilizzo del Destination Management System regionale, ove adottato dalla destinazione o rete di imprese a cui la struttura fa riferimento.

Sono previsti limiti di spesa diversi per ciascuna tipologia di intervento.

Modalità di richiesta del contributo

Per l’ottenimento del contributo, in entrambi i casi, vi è una prima fase di prenotazione tramite sportello online (aperto, rispettivamente, dal 13 e dal 20 ottobre 2020). Qualora l’impresa rientri in posizione utile in graduatoria, si procederà poi con la vera e propria domanda di contributo.

Per qualsiasi ulteriore informazione sui due nuovi bandi regionali e per capire se puoi avere accesso ai contributi, puoi contattarci senza impegno. Ti suggeriamo anche di visionare la pagina con le agevolazioni più interessanti per le imprese.

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulla pubblicazione di bandi a fondo perduto e su tutte le novità utili per la tua impresa?

Iscrizione avvenuta con successo!