Il design e il comfort, fattori determinanti nella scelta di una struttura ricettiva

,
interior design hotel

L’interior design giusto genera clienti soddisfatti

Molto spesso, chi possiede un hotel, un b&b o una casa vacanze, progetta la propria struttura ricettiva in base ai propri gusti, senza immedesimarsi nel cliente e senza pensare alla funzionalità degli arredi da acquistare.

Niente di più sbagliato: interior design e comfort sono fattori determinanti nella scelta di una struttura ricettiva rispetto ad un’altra, per questo è importante pensare da ospite e non da albergatore, quando si progetta l’arredo della propria struttura.

Abbiamo pensato di riportarvi alcuni dati interessanti emersi da una ricerca di Booking.com, condotta su circa 19.000 viaggiatori di tutto il mondo, che rivelano cosa essi preferiscono in un alloggio.

Come anticipato, non sono solo fattori ovvi, come posizione, prezzo e vicinanza alle attrazioni del posto, a influenzare la scelta di un alloggio invece che un altro, ma entra in gioco anche la percezione dell’ambiente dove si soggiorna.

Un quinto dei viaggiatori (il 18%) ritiene che il design degli interni giochi un ruolo importante, e se è piacevole e funzionale, contribuisce a creare il ricordo di un viaggio memorabile.

Cosa non deve mancare in un alloggio?

incidenza del design sul turismoAlla domanda “quali caratteristiche non devono mancare una struttura ricettiva?”, il 70% dei viaggiatori ha risposto il comfort, il 47% luce naturale in abbondanza e il 32% un aspetto moderno.

Comfort, luce e stile degli arredi sono quindi alla base per un soggiorno perfetto.

Il 30%, inoltre, cerca ampi spazi aperti, il 27% il verde nei dintorni, il 25% un approccio ecosostenibile, il 19% strutture uniche e particolari.

La ricerca condotta da Booking.com ha rivelato che chi cerca queste caratteristiche “immancabili” nell’alloggio per le proprie vacanze, molto spesso a casa propria non le ha: oltre un quarto degli intervistati sostiene che nella propria abitazione non c’è abbastanza luce naturale, quasi la metà afferma che non è moderna, e 4 su 10 non sono circondati dal verde.

Il turista vuole sentirsi come a casa propria

I viaggiatori intervistati hanno affermato, però, che è anche bello sentirsi “a casa pur essendo lontano da casa”, quindi non sorprende che in una casa per le vacanze ci si aspetti un letto comodo (67%). Quando il letto è confortevole e gli interni curati, 4 viaggiatori su 10 ammettono di preferire di restare in camera piuttosto che uscire la sera.

Per oltre un terzo dei viaggiatori, inoltre, è importante avere a disposizione una cucina ben attrezzata e dotata di tutto il necessario per sentirsi proprio come a casa, e infatti sono in molti (il 47%) a prediligere i pasti in casa anziché andare a cena fuori.

Questo significa che l’alloggio influenza in modo decisivo la buona riuscita delle proprie vacanze.

Lo studio e l’attenzione sul proprio target può dunque rivelarsi prezioso anche nella scelta dello stile d’arredo per la propria struttura ricettiva.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *