Contributo a fondo perduto fino al 40% per le imprese della Venezia Orientale

,
contributo-imprese-venezia-orientale

Nuovo bando per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole nei comuni della Venezia Orientale

Il nuovo bando del GAL Venezia Orientale offre un contributo a fondo perduto fino al 40% a sostegno degli investimenti per l’avvio di nuovi soggetti imprenditoriali e lo sviluppo di quelli esistenti, al fine di offrire nuove opportunità alle economie locali. Riportiamo di seguito i punti principali del bando, evidenziando che vi sono state alcune modifiche rispetto al precedente.

Beneficiari

Persone fisiche, micro e piccole imprese dell’Ambito Territoriale Designato (ATD) del GAL Venezia Orientale, comprendente i seguenti Comuni: Annone Veneto, Caorle, Cavallino-Treporti, Ceggia, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Eraclea, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Jesolo, Portogruaro, Pramaggiore, San Michele al Tagliamento, San Stino di Livenza, Teglio Veneto e Torre di Mosto.

Il bando ammette solo determinati codici Ateco.

Esempi di attività ammesse sono: ristoranti, gastronomie, gelaterie, pasticcerie, bar, commercio al dettaglio prodotti alimentari, bevande e tabacco, noleggio e riparazione di attrezzature sportive e ricreative, agenzie di viaggio, ma anche attività artigianali dei settori living e moda.

Rispetto al bando Vegal precedente, non sono più ammesse le strutture ricettive, ad eccezione degli ostelli della gioventù.

Spese ammissibili

  • Ristrutturazione e ammodernamento dei fabbricati per la realizzazione di stanze per lo svolgimento delle attività e/o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme specifiche;
  • Ampliamenti necessari esclusivamente per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari, a volumi tecnici e per l’eliminazione delle barriere architettoniche;
  • Sistemazione delle aree esterne;
  • Acquisto di nuovi macchinari e attrezzature;
  • Realizzazione di siti internet;
  • Acquisto o sviluppo di programmi informatici;
  • Acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore, marchi commerciali.

Contributo

Il contributo a fondo perduto, concesso in regime “de minimis”, è pari al 40% nel caso di ristrutturazione ed ammodernamento dei beni immobili, e al 35% per le altre tipologie d’intervento.

La spesa ammissibile dev’essere di importo minimo pari a €15.000 e massimo pari a €120.000.

Termini di presentazione della domanda

La domanda di aiuto deve essere presentata ad AVEPA – Agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura entro il 23 marzo 2020.

Sei interessato a quest’opportunità? Contattaci senza impegno e scopri se puoi ottenere il contributo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *