fondi sie, Fondi strutturali e d’investimento europei: cosa sono e quali sono i fondi SIE?, Hospitality Team, Hospitality Team

Fondi strutturali e d’investimento europei: cosa sono e quali sono i fondi SIE?

da | Mag 20, 2021 | Bandi e agevolazioni, News

Un approfondimento sui 5 fondi strutturali e d’investimento europei o fondi SIE

Si sente spesso parlare di fondi europei o fondi SIE, ma non tutti sanno di cosa si tratta, e soprattutto non tutti sanno che essi offrono ottime opportunità di agevolazione per effettuare investimenti finalizzati alla crescita del proprio business.

Cosa sono i fondi SIE?

I fondi strutturali e d’investimento europei, meglio conosciuti semplicemente come fondi europei o fondi SIE, vengono definiti ed erogati ai paesi membri UE in base ad una programmazione settennale, con lo scopo di contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione europea per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Essi sono infatti concentrati in settori strategici, fondamentali per la crescita, con l’attenzione rivolta soprattutto a ricerca, sviluppo e innovazione, sostegno alle PMI, economia a basse emissioni di carbonio e tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il fine ultimo di tali fondi è quello di cercare di riequilibrare i notevoli divari esistenti, a livello di sviluppo economico e di tenore di vita, tra le diverse regioni o categorie sociali dell’UE.

Quali sono i fondi SIE?

I principali fondi europei sono di cinque tipologie: Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr), il Fondo sociale europeo (Fse), Fondo di coesione (Fc), Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr), Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp).

Di seguito riportiamo un approfondimento sui suddetti fondi, ricordando che periodicamente le Regioni pubblicano bandi per le imprese ad essi legati, quasi sempre con contributi a fondo perduto.

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

Tale tipologia di fondo promuove uno sviluppo equilibrato nelle diverse regioni dell’UE, serve infatti a correggere gli eventuali squilibri fra le varie regioni. Attraverso il FESR, l’Unione supporta sia le imprese, in particolare per promuovere investimenti per la riqualificazione e l’efficientamento energetico degli edifici e per interventi di innovazione ed internazionalizzazione, sia i cittadini, tramite la fornitura di servizi, quali energia, servizi online, istruzione, infrastrutture sanitarie, sociali e di ricerca, accessibilità e qualità dell’ambiente. Nello specifico, per quanto riguarda il sostegno alle imprese, i bandi FESR agevolano opere edili e impiantistiche; interventi di efficienza energetica; acquisto di macchinari, attrezzature ed arredi, hardware e software; investimenti in ricerca & sviluppo; web marketing e materiale promozionale; servizi di consulenza strategica; ottenimento di certificazioni, licenze, brevetti.

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

Il FEASR si concentra sulla risoluzione di sfide specifiche cui devono far fronte le zone rurali dell’UE, alimentando la politica agricola comune (Pac) e promuovendo la competitività dell’agricoltura nell’Unione. Il fondo si basa su 6 priorità specifiche: promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale; potenziare la redditività e la competitività delle aziende agricole; promuovere l’organizzazione della filiera alimentare, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo; preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi agricoli e forestali; incoraggiare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima; promuovere l’integrazione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP)

Tale fondo aiuta i pescatori ad utilizzare metodi di pesca sostenibili e le comunità costiere a diversificare le loro economie, migliorando la qualità della vita nelle regioni costiere europee, in base alla politica comune della pesca (Cfp). Tramite il FEAMP si vuole promuovere una pesca e un’acquacultura sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa e competitiva.

Fondo sociale europeo (FSE)

Il fondo sostiene progetti in materia di occupazione e investe nel capitale umano dell’Europa: nei lavoratori, nei giovani e in coloro che cercano un lavoro. Nello specifico, il FSE interviene in maniera diretta sui seguenti obiettivi dell’UE: promuovere l’occupazione e la mobilità professionale; investire nell’istruzione, nelle competenze e nella formazione permanente; promuovere l’inclusione sociale e lottare contro la povertà; rafforzare la capacità istituzionale ed un’efficiente amministrazione pubblica.

Fondo di coesione (FC)

Il fondo di coesione finanzia progetti nel settore dei trasporti e dell’ambiente. Lo riportiamo per completezza, anche se non riguarda l’Italia, poiché si rivolge solo a quei paesi UE il cui reddito nazionale lordo (RNL) pro capite è inferiore al 90% della media dell’Unione. Durante l’ultima programmazione settennale 2014-2020, si è trattato infatti di Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia.

Vuoi approfondire l’argomento? Ti suggeriamo di leggere i seguenti articoli:

Per qualsiasi ulteriore informazione, contattaci pure. Trovi i nostri riferimenti cliccando qui.

Iscriviti alla newsletter

Vuoi essere aggiornato in tempo reale sulla pubblicazione di bandi a fondo perduto e su tutte le novità utili per la tua impresa?

Iscrizione avvenuta correttamente