Gli hashtag giusti per il profilo Instagram del tuo hotel

,
hasthag di instagram

L’importanza degli hashtag nella strategia di web marketing dell’hotel

L’hashtag è un semplice simbolo che, se sfruttato in modo efficace, dà grandi risultati. Capiamo insieme come utilizzarlo al meglio per raggiungere il massimo della visibilità dal tuo target di riferimento.

Cosa sono gli hashtag e a cosa servono

Utilizzato la prima volta su Twitter nel 2007, il famoso hashtag è oggi una delle risorse più importanti dei social media.

E gli utenti di Instagram, e ancor più quelli che possiedono un profilo aziendale, lo sanno bene.

L’hashtag è un’etichetta che raggruppa contenuti sullo stesso argomento, rendendo più semplice la ricerca di ciò che vogliamo trovare nella miriade di immagini e video pubblicati ogni giorno sul social e permettendo una diffusione più vasta e capillare dei contenuti online.

Gli hashtag nei profili Instagram hotel

Se sei un albergatore e hai un profilo Instagram Business, grazie a questo simbolo hai la possibilità di categorizzare i tuoi contenuti e renderli più visibili nella piattaforma. Raggiungerai così anche gli utenti che ancora non ti seguono che, se colpiti dal tuo profilo, potranno trasformarsi in nuovi followers e clienti.

Ormai Instagram è diventato una delle principali fonti di ispirazione per i viaggiatori, che spesso scelgono la meta della propria vacanza semplicemente navigando nel social network, senza consultare tour operator o siti specializzati.

L’importante è riuscire a farsi trovare sul social dalle persone giuste al momento giusto. Come? Con gli hashtag!

Come inserirli…

Per inserire un hashtag alla didascalia del tuo post o alla tua storia, basta digitare il simbolo “#” davanti a una parola o a una frase senza spazi. Possono essere utilizzate lettere e numeri ma non caratteri speciali, in quanto “spezzano” l’hashtag.

… e utilizzarli nel modo migliore

Il modo migliore per farti conoscere su Instagram, far vedere a più utenti possibili i tuoi contenuti e quindi acquisire nuovi seguaci, è l’uso mirato degli hashtag. Esistono hashtag più popolari di altri, ma non per questo indicati ad una struttura ricettiva: punta a quelli che cercherebbe il tuo target di riferimento.
A tal proposito evidenziamo che, se il pubblico che vuoi raggiungere è internazionale, è utile inserire hashtag in più lingue, altrimenti limitati all’italiano e all’inglese.
 

Hashtag mirati

Evita gli hashtag generici come #likeforlike, #follow4follow e simili (compaiono nelle didascalie di molti post, ma in realtà chi ricerca questi hashtag?), ma nemmeno hashtag come #travel o #italy sono consigliati: essendo già presenti in milioni di post, offrono bassissime probabilità di visualizzazione al tuo contenuto.

Potresti iniziare inserendo l’hashtag personalizzato della tua struttura, quindi #mionome del tuo hotel, e continuare con #travelitaly o #exploringitaly, seguiti da altri ad hoc a seconda della destinazione, ad esempio #dafarevenezia o #visitvenice.

Un hashtag molto ricercato è poi #igerscittà in cui si trova l’hotel (#igersvenezia per esempio), ovvero l’etichetta di riferimento locale utilizzata dagli appassionati di Instagram che condividono foto e video del territorio visto dai propri occhi, presentando spesso angoli meno noti, da scoprire. Potresti utilizzarlo quando pubblichi immagini di luoghi interessanti da visitare e consigliare ai tuoi ospiti.

Oltre a quelli relativi alla location dell’hotel, puoi inserire anche hashtag che descrivano la tipologia della tua struttura e i servizi che offre (come #luxuryhotels e #bedandbreakfast). Piacciono molto anche gli hashtag “emotivi”, come ad esempio #morningslikethese, per foto di prima mattina al panorama dell’hotel o della sala colazioni, #takemethere, per panorami mozzafiato.

Ricorda, comunque, che su Instagram si possono utilizzare fino a 30 hashtag per post: non superare questo limite, altrimenti otterrai l’effetto contrario, cioè nessuna visibilità (se fosse necessario aggiungere altri hashtag dovrai scriverli in un commento).

Prendi ispirazione

Un’ottima strategia per trovare gli hashtag da aggiungere ai post è visitare i profili dei tuoi competitor e dei brand più popolari.

Controlla gli argomenti che utilizzano, seleziona quelli che potresti utilizzare anche tu, inseriscili nelle didascalie delle foto e dei video e monitora le prestazioni. Più tentativi farai, meglio riuscirai a capire quali sono i temi più performanti per intercettare il tuo target.

Considera però che l’algoritmo di Instagram penalizza i profili i cui contenuti sono accompagnati sempre dagli stessi hashtag: cercane costantemente di nuovi e mixali in modo diverso in ogni post.

In conclusione, possiamo affermare che gli hashtag sono fondamentali per acquisire nuovi follower e per far conoscere un brand, ma è importante saperli utilizzare in modo strategico all’interno di ogni piano di marketing.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *